Musumeci convoca un vertice d’urgenza per le frane della statale Agrigento- Porto Empedocle

Avevano destato sgomento le foto di denuncia di Mareamico che lunedì scorso aveva posto l’attenzione sull’erosione della costa agrigentina che sta mettendo in serio pericolo la strada che da Porto Empedocle porta ad Agrigento.

“Ormai le frane distano pochi metri dalla sede stradale ed è a rischio pure una galleria”, avevano fatto sapere, aggiungendo che sarebbe stato “necessario effettuare urgentemente uno studio sull’unità fisiografica, da Capo Rossello a Punta Bianca ed agire”.

L’appello è stato raccolto dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci che ha deciso di convocare una riunione urgente per il rischio di stabilità di un’arteria viaria importantissima come la ‘640’ e allo stesso tempo critica Roma.

“La frana tra Porto Empedocle e Agrigento è l’esempio evidente di come chi dovrebbe vigilare sulle strade statali non lo sa fare – ha dichiarato -. Il Governo nazionale se ne faccia una ragione!”.”Nonostante la competenza sia di altri enti – puntualizza -, la Regione è pronta a intervenire per trovare una soluzione”. Per lunedì 18 marzo, il governatore, nella qualità di commissario di governo contro il dissesto idrogeologico, ha convocato d’urgenza un Tavolo tecnico per individuare le contromisure da adottare. Oltre alla Struttura commissariale ne faranno parte il dipartimento regionale dell’Ambiente, l’Anas, la Protezione civile regionale, il Genio civile, la Prefettura e i Comuni di Agrigento e Porto Empedocle.

Condividi
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.