NARO – Sette cani senza microchip: multato bracciante agricolo

Proseguono i controlli dei Carabinieri, in collaborazione con personale dell’Azienda Sanitaria Provinciale, nei luoghi in cui vengono custoditi cani di grossa taglia che negli ultimi tempi sono stati al centro delle cronache per le gravissime conseguenze provocate a malcapitati cittadini. Com’è noto, in un recente caso, a Campobello di Licata, c’è addirittura scappato il morto. Nell’ambito di tale attività a Naro, sono state elevate sanzioni amministrative per circa 700 euro a carico di un bracciante agricolo per la violazione delle norme sulla tutela degli animali di affezione e la prevenzione del randagismo. E’ stato, infatti, accertato che l’uomo nella propria abitazione rurale di contrada Coscio, deteneva quattro cani adulti di taglia grande, ed altri tre cani adulti di taglia piccola non iscritti all’anagrafe canina e sprovvisti di microchip.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.