NAUFRAGIO A LAMPEDUSA – Individuato relitto con 12 corpi

Trovato il barchino naufragato nei giorni scorsi a circa 6 miglia a sud da Lampedusa e inabissatosi a circa 60 metri di profondita’. Almeno 12 i cadaveri individuati in fondo al mare. Tra questi una giovane donna con un bambino piccolo. Secondo chi indaga e’ possibile che vi siano altri corpi in zona. Senza sosta le attivita’ di ricerca della Guardia costiera che hanno utilizzato tutti i nuclei dei sommozzatori disponibili. In mare anche un robot subacqueo che ha ripreso il barchino e diversi cadaveri che, potrebbero anche essere sparsi piu’ lontano rispetto al luogo individuato. Le operazioni di recupero partiranno nei prossimi giorni: potrebbero essere necessari almeno tre giornate per ultimare questa delicata procedura di recupero. Le indagini sono coordinate dal procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella .

Intanto si registra un altro sbarco. Sono 172 i migranti sbarcati in nottata a Lampedusa dopo essere stati soccorsi nel Canale di Sicilia dalle motovedette italiane.

A bordo anche 11 donne di cui una incinta e una bambina ancora in fasce. Le persone che hanno dichiarato di esser partite dalla Libia  – riferisce Mediterranean Hope – sarebbero originarie di Bangladesh, Pakistan, Eritrea, Etiopia, Nigeria, Marocco e Siria.

I profughi erano a bordo di un barcone in difficoltà a 35 miglia nautiche a sud ovest di Lampedusa, in area Sar maltese.

 

 

 

 

 

 

Condividi
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.