NEBRODI – Le intimidazioni a Magda, indagini a tappeto

Indagini a tutto campo delle forze dell’ordine per individuare gli eventuali responsabili delle intimidazioni e dei presunti episodi sospetti ai danni della giovane imprenditrice  Magda Scalisi che gestisce il «Rifugio del Parco» sui Nebrodi. E contemporaneamente una valanga di attestati di sostegno, attraverso i social, con telefonate e messaggi, ma anche con visite di solidarietà nella bella struttura di proprietà dell’Ente Parco immersa tra i boschi.

 Nella struttura per incontrare la Scalisi ieri è arrivata pure una delegazione di Addipizzo.  Carabinieri e Polizia sono al lavoro per individuare i responsabili di furti e danneggiamenti al “Rifugio del Parco”, dove verrà installato un sistema di videosorveglianza. La situazione della struttura, dopo la denuncia dell’imprenditrice, è seguita da vicino anche dal Presidente del parco Giuseppe Antoci.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.