Tele Studio98

la forza dell'innovazione

Arresto Matteo Messina Denaro i carabinieri del Ros davanti alla clinica Maddalena dove è stato catturato il super latitante Palermo 16 gennaio 2023. ANSA / IGOR PETYX

Nel covo di Messina Denaro i segreti della cassaforte di Totò Riina?

Quel nascondiglio trovato a Campobello di Mazara che avrebbe ospitato il boss negli ultimi mesi potrebbe custodire i segreti dell'ex primula rossa di Cosa nostra

Messina Denaro, trasferito subito in una località segreta, sarà destinato ad un carcere di massima sicurezza, un istituto che gli possa permettere di seguire le sue cure, come ad esempio Parma, dove già furono reclusi Riina e Provenzano: la premier Giorgia Meloni parla di regime di “carcere duro” e il procuratore de Lucia scandisce che le condizioni del boss “sono compatibili col carcere”. Ma le indagini non si sono fermate con l’arresto. Perquisizioni sono in corso da ore nel trapanese: Castelvetrano e Campobello di Mazara vengono setacciate palmo a palmo. Quel nascondiglio trovato a Campobello di Mazara che avrebbe ospitato il boss negli ultimi mesi potrebbe custodire i segreti dell’ex primula rossa di Cosa nostra che, dicono i pentiti, avrebbe conservato il contenuto della cassaforte di Totò Riina portata via dalla casa di via Bernini, mai perquisita.

Ha spiegato sempre l’aggiunto di Palermo Paolo Guido alla conferenza stampa. “Era di buon aspetto, ben vestito, indossava capi di lusso ciò ci induce a dire che le sue condizioni economiche erano buone”, ha aggiunto. “Ovviamente sarà curato come ogni cittadino ha diritto essere curato”, ha concluso. Al momento della cattura indossava anche un orologio molto particolare del valore di 30-35mila euro.

About The Author

Condividi