Neonato nasce a Sciacca e muore ad Agrigento: la Procura apre un’inchiesta

La Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un’inchiesta sulla morte di un neonato, avvenuta a 2 giorni dalla nascita all’ospedale San Giovanni di Dio. La polizia ha sequestrato le cartelle cliniche. La madre 33enne era stata ricoverata lo scorso martedì al «Giovanni Paolo II» di Sciacca.

Dopo 9 mesi di gestazione – portata avanti senza alcun problema – la donna si è recata in ospedale perchè le si sarebbero rotte le acque. I ginecologi hanno disposto un parto cesareo d’urgenza durante il quale è venuto al mondo il neonato.

Sarebbe emerso, però, un problema: il piccolo avrebbe avuto la gamba sinistra tumefatta. E pare che per questo motivo sia stato disposto il trasferimento al «San Giovanni di Dio» dove è stato ricoverato all’Utin e dove, dopo un giorno e mezzo, il neonato è morto.

Condividi
19        
 
   
19
Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.