NICOSIA – Arrestato latitante catanese accusato di coltivazione e spaccio

Aveva preso in affitto sotto falso nome un terreno per coltivare 160 piante di marijuana nella provincia di Enna; scoperto nell’agosto scorso, con l’arresto di due persone addette alla coltivazione, si era dato alla latitanza, ma è stato infine arrestato dai Carabinieri di Nicosia (Enna). Si tratta del catanese Antonio Consoli, 45 anni, pluripregiudicato, arrestato nella mattinata di ieri  le accuse di detenzione e coltivazione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, sostituzione di persona, contraffazione e ricettazione. Dopo la sua fuga, i Carabinieri hanno pedinato i familiari fino a quando, ieri mattina, è stato individuato a bordo di un’auto vicino Catania e bloccato. La coltivazione sequestrata in agosto avrebbe fruttato oltre 800 kg di sostanza stupefacente.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.