NISCEMI – Il Muos resta dissequestrato

Resta dissequestrato il Muos, la stazione di trasmissione militare Usa realizzato nel sughereto di Niscemi (Caltanissetta). Lo ha deciso la terza sezione della Cassazione che ha rigettato il ricorso presentato dalla Procura di Catania, competente per legge, contro la decisione della quinta sezione del Tribunale del riesame che il 5 agosto scorso ha disposto di togliere i sigilli alla struttura.

La Suprema corte ha invece giudicato inammissibile il ricorso avanzato dalla Procura di Caltagirone, che aveva avviato l’inchiesta. I giudici del riesame avevano accolto la tesi dell’avvocatura dello Stato, in rappresentanza del ministero della Difesa, che aveva presentato ricorso alla decisione del 6 giugno scorso del tribunale di Caltagirone di mantenere i sigilli alla struttura.

Sostanzialmente per il Tribunale del riesame le autorizzazioni per realizzare l’opera erano legittime e il Muos non è più abusivo e quindi ha disposto “la revoca del decreto di sequestro emesso il 31 marzo del 2015 dal gip di Caltagirone e la restituzione del Muos al ministero della Difesa”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.