NISCEMI – Piantagione di marijuana tra gli ulivi, arrestato giovane contadino

Una piantagione di marijuana, coltivata tra alcuni filari di alberi di un uliveto, è stata localizzata e sequestrata dalla polizia in contrada “Arcia”, nelle campagne di Niscemi. Arrestato il giovane contadino che la coltivava, Antonino Roselli, di 27 anni, con precedenti penali. Il podere nel quale aveva impiantato la sua droga risulta di proprietà del nonno e si estendeva su una superficie di quattromila metri quadrati. 

Quando i poliziotti hanno effettuato il blitz in campagna, Roselli stava trasportando in un casolare le ultime piante di marijuana ormai mature, del peso di 19 chili. Alla vista degli agenti si è dato alla fuga nascondendosi in un vicino boschetto, dove però è stato subito catturato perché involontariamente tradito dal cane che lo ha raggiunto, portandosi dietro le forze dell’ordine.

Roselli è accusato di “detenzione e coltivazione di piante di marijuana, ai fini di spaccio”. Durante la successiva perquisizione domiciliare, sia nel casolare di campagna che nel suo alloggio in città, sono stati rinvenuti altri 3 chili della stessa droga già essiccata, alcune dosi di hashish e strumenti per il confezionamento dello stupefacente in dosi. Roselli è stato rinchiuso nel carcere di Caltagirone su ordine della procura della Repubblica di Gela.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.