“Non comunica vincite al gioco per non perdere reddito cittadinanza”: 31enne a processo

Il pubblico ministero Cecilia Baravelli, ha disposto la citazione diretta a giudizio nei confronti di Mario Bellavia, 31 anni, di Favara, accusato di aver omesso di dichiarare alcune vincite di gioco, al fine di non perdere i benefici per incassare il reddito di cittadinanza.

Due le vincite al centro della vicenda risalenti al 2019. In seguito ad alcuni controlli svolti sui percettori del sussidio dello Stato, emersero due vincite: la prima il 19 giugno al gioco “Cash Games” per complessivi 19.200 euro, e la seconda a settembre dello stesso anno di 6.500 euro.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.