Anziano dato alle fiamme a Siracusa Giovane in fuga arrestato a Fiumicino

La polizia ha arrestato stamane alle 7, all’aeroporto di Fiumicino, un diciannovenne di Siracusa, Marco Gennaro, nell’ambito dell’indagine sull’omicidio di Giuseppe Scarso, l’ottantenne aggredito e poi dato alle fiamme nella sua abitazione nella notte tra l’1 e il 2 ottobre scorso e deceduto dopo 70 giorni di agonia all’ospedale Cannizzaro di Catania.

Il provvedimento è stato eseguito su ordine del gip Carmen Scapellato. La polizia aveva già arrestato un’altra persona, Andrea Tranchina, 18 anni, che davanti al gip ha confermato l’ aggressione. Gennaro era fuggito negli Stati Uniti con l’aiuto della madre, trovando ospitalità da alcuni parenti, e aveva già prenotato il biglietto di ritorno da New York per oggi; ma ad attenderlo ha trovato la polizia.

Marco Gennaro era andato a Phoenix. Attraverso il Servizio centrale operativo e l’Interpol era stato localizzato dalle forze di polizia federali americane e monitorato fino al momento dell’imbarco sul volo New York-Roma Fiumicino, che aveva prenotato per il rientro in Italia alla scadenza del visto turistico. Gennaro è stato portato nella casa circondariale di Civitavecchia.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *