Pacco bomba a Lione: 8 feriti

Ritorna l’allerta terrorismo in Francia, e lo fa sotto forma di un’esplosione nel centro di Lione, nell’est del Paese. Intorno alle 13.30 un pacco bomba, riempito di chiodi, viti e bulloni, esplode nella strada pedonale Victor Hugo, davanti a una panetteria. L’ordigno artigianale colpisce diverse persone: otto i feriti, non gravi, tra cui una bambina di otto anni. Scattano le misure di sicurezza: la zona viene evacuata e chiusa. Testimoni parlano di un uomo in bicicletta, tra i 30 e i 35 anni, che avrebbe deposto il pacco: ora è ricercato dalla polizia. Aveva il volto coperto, occhiali scuri, una maglia nero e bermuda chiari. Non viene considerato il gesto di un folle: e lo dimostra il fatto che indaga l’Antiterrorismo.

Ma per fortuna, «era una bomba di potenza debole, come spiega uno specialista intervistato dal sito internet Le Progre’s dopo l’esplosione a Lione. Secondo lui, la carica esplosiva «non era di grande potenza ma ha funzionato bene, l’obiettivo era fare feriti».

Condividi
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.