PALERMO – Il figlio di Guazzelli:”Mannino temeva per la sua vita”

“Dopo l’omicidio Lima l’On.Mannino temeva per la sua vita. Disse a mio padre:”Il prossimo potrei essere io”. Lo ha raccontato, deponendo al processo sulla presunta trattativa Stato-mafia, Riccardo Guazzelli, figlio di Giuliano Guazzelli, il maresciallo dell’Arma ucciso il 4 aprile del 92’ ad Agrigento. La testimonianza, per i pm, proverebbe i timori che avrebbero indotto l’ex Ministro Dc Calogero Mannino a spingere l’allora capo del Ros, Antonio Subranni, ad avviare un dialogo con Cosa Nostra tramite l’ex Sindaco mafioso Vito Ciancimino.

 

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *