PALERMO – Abusi su un bimbo di 10 anni

Gli agenti della Squadra Mobile, sezione “Reati sessuali e in danno di minori”, insieme a quelli del Compartimento Polizia Ferroviaria hanno arrestato A.M., 45enne palermitano, con l’accusa di violenza sessuale ai danni di un minorenne.

Gli agenti della Polfer, dopo essere stati avvertiti da due dipendenti di un ufficio di piazzetta Cairoli, si sono recati nella zona  della fermata dei pullman, perchè era stata segnalata la presenza di un uomo in atti sessuali con un bambino di circa dieci anni. Individuati, i due sono stati condotti negli uffici della Polizia ferroviaria, dove il minorenne, di origine rumena, ha riferito che l’uomo, incontrato casualmente, gli aveva chiesto di avere rapporti orali con lui in cambio di 20 euro e che nonostante la sua risposta negativa.

Il bambino, come lui stesso ha confessato agli agenti, era solo perchè la madre lo aveva lasciato nei pressi della stazione ferroviaria per chiedere l’elemosina e, dopo essere stato avvicinato da un uomo che gli offriva dei soldi in cambio di atti sessuali, era scappato verso un bagno ecologico dove però riusciva ad entrare anche l’uomo che nel frattempo lo aveva seguito. L’uomo alla fine lo aveva mandato via, salvo poi richiamarlo per offrirgli 20 euro, tanto che insieme si recavano all’ufficio postale nei pressi della Stazione Centrale. Sia il minorenne che i testimoni riconoscevano l’uomo che è stato arrestato e trasferito presso il carcere dell’Ucciardone.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.