PALERMO – Adesca una ragazzina attraverso Facebook: ex operaio a giudizio

Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Palermo, Nicola Aiello, ha rinviato a giudizio un ex operaio della Fiat di 62 anni che, nel 2014, avrebbe adescato una bambina di 11 anni su Facebook. L’uomo è imputato di adescamento di minore, detenzione e cessione di materiale pedo-pornografico. Prima udienza il 10 marzo. E’ stata la madre della bambina a scoprire che i due comunicavano su Facebook, sventando un loro incontro fissato dopo pochi giorni. La donna ha denunciato tutto ai Carabinieri. L’ex operaio avrebbe cominciato a mandare messaggi privati alla bambina, e poi, entrati in confidenza, avrebbe chiesto a lei di mandargli delle foto, prima del viso, poi del seno e poi nuda. Uno degli scatti sarebbe poi stato ceduto a un’altra persona.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.