PALERMO – Altro magistrato nel mirino: tutela d’urgenza a Mirella Agliastro

Minacce per un altro magistrato. Questa volta  nel mirino c’è Mirella Agliastro, sostituto nell’ufficio diretto da Roberto Scarpinato. Una lettera anonima pesantissima, con riferimenti specifici e minacce di morte, è stata recapitata negli uffici della Procura generale di Palermo. Da qualche giorno circola con la tutela, auto blindata e due uomini delle forze dell’ordine. La tutela d’urgenza arriva dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, su richiesta e segnalazione del Pg Scarpinato, che fa parte anche del «Cosp», presieduto dal prefetto Francesca Cannizzo. L’intimidazione è ritenuta collegata a uno dei tanti procedimenti che segue in fase di appello, provenienti da Palermo, Agrigento e Trapani. Non solo sul piano penale, ma anche su quello — ancor più delicato — delle misure di prevenzione, l’aggressione ai patrimoni mafiosi.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.