PALERMO – “Caffè lungo o caffè corto” Il codice dei “papponi” romeni[VIDEO]

È stata sgominata dalla polizia un’organizzazione criminale transnazionale, composta da cittadini romeni, che gestiva un traffico di prostituzione nella zona della Cala a Palermo. Nell’operazione, chiamata ‘Caffè export’, sono state arrestate otto persone con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata all’induzione, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, reato aggravato dal carattere transnazionale.

I poliziotti sono riusciti a risalire ai capi che controllavano la tratta delle schiave del sesso, costrette a vendersi lungo i viali della zona del porto fino a Villa Giulia. I componenti della banda nel corso delle telefonate utilizzavano un codice per descrivere i rapporti sessuali. Alle ragazze erano chiesto a secondo le pretese dei clienti di prendere un caffè lungo o corto. Da qui il nome dell’operazione.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.