PALERMO – Cameraman free-lance aggredito e picchiato

L’Unione Nazionale Cronisti Italiani esprime solidarietà al cameraman televisivo free-lance Pietro Longo, aggredito e picchiato questa mattina mentre svolgeva un servizio di cronaca in via Cala a Palermo.

Il presidente dell’Unci, Guido Columba, ed il presidente del Gruppo cronisti siciliani, Leone Zingales, chiedono alle forze dell’ordine e alla magistratura di fare luce sull’episodio.

Pietro Longo stava riprendendo, per conto dell’emittente catanese Antenna Sicilia, un litigio tra automobilisti ed un gruppo di manifestanti che aveva bloccato la strada ingolfando il traffico. Un gruppo di facinorosi ha picchiato Longo e ha danneggiato la telecamera. Il cameraman è riuscito a salvare il video con le immagini dei tafferugli. La Digos ha avviato una indagine sull’episodio.

 

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.