PALERMO – Donna travolta e uccisa in via Libertà Il pirata fugge ma viene fermato [VIDEO]

Un’auto ha investito questa mattina in via Libertà a Palermo una ragazza, uccidendola. Il mezzo, dalle prime ricostruzioni la persona alla guida di una Fiat Doblò bianco, non si sarebbe fermata per prestare soccorso dopo l’incidente e si è data alla fuga.

Le forze dell’ordine, avvertite dell’impatto, si sono subito messe alle ricerche del mezzo ed hanno poi fermato il pirata della strada nei pressi di via Autonomia Siciliana. Nulla da fare per la ragazza, Tania Valguarnera, palermitana di 30 anni. In base alle prime informazioni stava attraversando la strada, all’altezza di via Simone Cuccia, per recarsi al lavoro presso gli uffici del call center Alicos che si trova in via Filippo Cordova. Tania Valguarnera . lavorava nel settore dell’inbound, ovvero’assistenza alla clientela per una compagnia telefonica.

Sono stati alcuni testimoni che hanno assistito all’incidente mortale a chiamare il 113 e a fornire alla polizia gli elementi che poi sono stati fondamentali per rintracciare e arrestate il pirata della strada, Pietro Sclafani di 50 anni, che è fuggito a bordo del suo Fiat Doblò dopo aver investito uccidendola, in via Libertà a Palermo, Tania Valguarnera, la giovane mamma di 28 anni, che stava attraversando la strada per recarsi nel posto di lavoro. L’uomo, proprietario di un panificio, è stato bloccato dalle volanti in via Autonomia siciliana, a qualche centinaio di metri dove ha travolto e ucciso la donna. E’ stato trovato sprovvisto di patente: gli era stata sequestrata alcuni mesi fa per eccesso di velocità, e accusato di omicidio colposo e omissione di soccorso.


(GUARDA IL VIDEO) IMMAGINI DI PIERO LONGO PALERMO TODAY

 

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.