PALERMO – In migliaia per Beppe Grillo

“Crocetta vada a casa, si è dato la fiducia e si è sfiduciato da solo”. Così Beppe Grillo a Palermo, invitando la piazza e i simpatizzanti di M5s a votare in massa per le europee. “Quello del 25 maggio è il voto più politico della nostra vita e sceglieremo noi o noi. Abbiamo fatto un sondaggio vero, siamo all’89%. Vinceremo le europee e se otterremo un voto in più del Pd andremo al Quirinale, ve lo prometto”, ha detto il leader del Movimento 5 stelle. “C’è un deputato, Francantonio Genovese, che rubava sui corsi di formazione. Boldrini l’addolorata quando calendarizzerà la richiesta d’arresto prima o dopo le elezioni, perché Genovese vale 20 mila voti”, ha aggiunto Grillo. “La mafia? Ha fatto un salto di qualità, i figli dei mafiosi hanno fatto i master di Harvard, sono nei consigli di amministrazione, la mafia è dove ci sono i soldi”.  Grillo ha parlato anche di stretta attualità: “Genny ‘a carogna e Renzi ‘a menzogna si ritroveranno insieme al Pd e faranno leggi insieme. Quello era sotto e l’altro era sopra allo stadio a Roma, lo Stato è morto. Noi andremo a governare questo Paese, per quanto mi odiano e ci odiamo così tanto. Fanno dossier su di me e su Casaleggio. De Benedetti mi chiama fascistello, appena saremo al governo faremo i controlli fiscali sugli imprenditori”. Bordate assortite per Pd e Berlusconi: “Oggi lo psico-nano ha detto in televisione che sono cattivo. No io sono cattivissimo. Il Partito democratico ha ricattato milioni di lavoratori con i sindacati. Il lavoro non ci sarà più tra un po’. La soluzione è il reddito di cittadinanza. La crescita toglie posti di lavoro perché la tecnologia riduce consumo di energia e lavoro manuale”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.