PALERMO – La ex moglie di Schillaci tenta di far esplodere villetta

Si è concluso con l’arresto di un manifestante e la denuncia di altre due persone la protesta di questa mattina di Rita Bonaccorso, l’ex moglie del bomber Totò Schillaci che è salita sul tetto della villa nel residence in via Evangelista Di Blasi e con una tanica di benzina ha minacciato di darsi fuoco.

L’uomo che ha sostenuto la donna nella protesta è stato arrestato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Rita Bonaccorsi non è stata denunciata.

Da anni l’ex moglie del calciatore protagonista di Italia ’90, è al centro di una vicenda giudiziaria. La villa in cui abita, valutata per oltre due milioni di euro, è stata messa all’asta dal tribunale. Decisione presa perchè la donna sarebbe rimasta coinvolta in una truffa legata al fallimento di un’attività commerciale nel torinese. La donna si è sempre proclamata innocente e in suo favore ha testimoniato anche Schillaci. Ieri pomeriggio la donna di 48 anni aveva deciso  di farla finita facendo esplodere con il gas la propria casa. Anche ieri è stata soccorsa. I sanitari l’hanno trasportata a Villa Sofia. Dal pronto soccorso è stata poi trasferita in psichiatria. Poi è tornata a casa.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.