PALERMO – Molotov contro casolare, nuovo fermo

La Polizia di Stato ha individuato anche il presunto complice di Benedetto Fici, 77 anni, l’uomo fermato ieri con l’accusa di avere lanciato alcune bombe molotov contro una coppia di fidanzati che si trovavano all’interno di una tenda piazzata dentro un casolare nelle campagne della borgata palermitana di Ciaculli.

Si tratta di Antonino Faraone, 78 anni, gravemente indiziato, in concorso con Fici, dei reati di duplice tentato omicidio, lesioni aggravate e porto abusivo di armi da guerra. Le vittime del raid, Umberto Vittorio Geraci, di 22 anni, ed Ernesta Jessica Modica, di 23, rimasti gravemente ustionati; il giovane è ancora in pericolo di vita.

I due fidanzati lunedì scorso si trovavano nel casolare che Geraci occupava con una tenda dopo essersi allontanato da casa per dissidi con i suoi familiari. Una presenza che avrebbe provocato le proteste di alcuni residenti della zona fra i quali lo stesso Faraone e Fici, che avrebbero più volte aggredito Geraci per costringerlo ad abbandonare il casolare.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.