PALERMO – Morta dopo una dose eccessiva di chemio, condannati medici e infermieri

Cinque condanne, tra medici e infermieri, per la morte di Valeria Lembo, uccisa nel 2011 a Palermo da una dose eccessiva (dieci volte superiore) di un farmaco chemioterapico. Il giudice monocratico ha condannato a 4 anni e sei mesi, per omicidio colposo, l’ex primario di Oncologia del Policlinico Sergio Palmeri e a 7 la collega Laura Di Noto. A sei anni e mezzo lo specializzando Alberto Bongiovanni, e a 4 ciascuna le infermiere professionali Clotilde Guarnaccia e Elena D’Emma.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.