PALERMO – Rapina finita nel sangue, la vittima è un palermitano 37enne

Identificata la vittima della rapina finita nel sangue in via Maqueda: è un palermitano di 37 anni, Matteo Tresa. Non è quindi un extracomunitario come comunicato in un primo momento dalla Questura. E’ lui l’uomo che la scorsa notte, intorno alle 2, sarebbe entrato al Ronju Shop e avrebbe minacciato un impiegato e un’altra persona presente in quel momento dentro l’attività che si trova a pochi passi da Giurisprudenza. In un attimo è nata una colluttazione in cui ha avuto la peggio il rapinatore, colpito e poi trovato morto dalla polizia.

Questa la prima ricostruzione fatta dagli investigatori della Squadra Mobile che hanno arrestato due cittadini bengalesi. Abdul Matin (43 anni) e Humayun Kabir (40) sono stati interrogati già nel cuore della notte per fornire agli inquirenti la loro versione dei fatti, ricostruendo gli attimi precedenti all’irruzione e il caos scoppiato dentro il minimarket. In attesa dell’udienza per la convalida, fissata dinanzi al giudice per le indagini preliminari, i due rimangono in stato di arresto con l’accusa di omicidio.

Condividi
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.