PALERMO – “Squillo” sudamericane, Blitz della polizia: sgominata una rete di incontri nelle case del centro

L’edicolante di via Libertà a Palermo in affari con la prostituzione. Un business redditizio  che non conosce crisi, pubblicizzato su internet con annunci allettanti  e foto di procaci ed esotiche ragazze sudamericane pronte a concedere piacevoli momenti di relax. Sul conto di Marco Cricchio, 38 anni e sua moglie venezuelana già in passato coinvolta in un’inchiesta sul sesso a pagamento , hanno indagato gli investigatori del commissariato, che sono andati ad arrestarlo sul posto di lavoro, l’uomo è finito agli arresti domiciliari, nelle’elenco degli indagati è finita anche la moglie che si sarebbe occupata di tenere i contatti con le prostitute. Su un sito web le proposte, poi gli appuntamenti negli appartamenti di via Sampolo, via dei Cantieri e via Sperlinga con ricambio mensile per le prostitute per non fornire punti di riferimento. Le ragazze ogni giorno incontravano diversi clienti, con tariffe che oscillavano tra i 40 e i 100 euro. Un giro di affari notevole che avrebbe permesso all’edicolante di ottenere buoni guadagni.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *