PALERMO – Stato-mafia, slitta sentenza per Calogero Mannino

Slitta al 4 novembre la sentenza del processo, che si celebra in abbreviato, a carico dell’ex ministro DC Calogero Mannino imputato nel procedimento stralcio sulla cosiddetta trattativa stato-mafia di minaccia a corpo politico dello Stato. A sorpresa il Gup Marina Petruzzella che oggi si sarebbe dovuta ritirare in Camera di consiglio per il verdetto, ha pronunciato un’ordinanza con la quale dispone l’acquisizione di una serie di documenti e atti chiesti rispettivamente da accusa e difesa. Secondo il giudice si tratterebbe di materiale assolutamente indispensabile per la decisione. I Pm, presenti in aula hanno preannunciato che all’udienza del 4 novembre non faranno repliche avendo già terminato la discussione. La procura aveva chiesto la condanna dell’imputato a nove anni. Mannino, a differenza degli altri imputati giudicati in ordinario, ha optato per l’abbreviato che va avanti ormai da tre anni.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *