PALERMO – Uccise il vicino all’Arenella: la 21enne passa dal carcere ai domiciliari

Il 7 ottobre dello scorso anno impugnò una pistola all’Arenella e fece fuoco contro i suoi vicini, i fratelli Leonardo e Giuseppe Bua: il primo rimase ucciso mentre l’altro fu ferito gravemente. Per questo Alessandra Ballarò era stata condannata a 18 anni di carcere con l’accusa di omicidio e tentato omicidio.

A distanza di un anno però, come riportato dal Giornale di Sicilia, il tribunale del riesame le ha concesso gli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico, lontana però dal luogo del delitto. Non si conoscono ancora le motivazioni della decisione, che ha però già suscitato rabbia e timori tra i parenti delle vittime.

Condividi
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.