PALMA DI MONTECHIARO – Bimbo di 5 anni annega in mare: Pm valuta se disporre autopsia

C’è grande dolore nella comunità di Palma di Montechiaro per la morte di un bimbo di appena 5 anni.
Il piccolo, che ieri era uscito da casa per trascorrere una giornata serena con i familiari, è morto nel mare di Ciotta, frazione marittima della città del Gattopardo.

La tragedia si è verificata poco prima delle 19. E’ stato un bagnante presente sulla spiaggia e notare qualcosa che galleggiava a pochi metri dalla riva. Si è avvicinato e ha scoperto con orrore che si trattava del corpicino del bambino, che giaceva a faccia in giù.

L’uomo ha preso il piccolo in braccio, lo ha portato sulla spiaggia, ha iniziato ad urlare e chiedere aiuto. Sono intervenuti tempestivamente, eseguendo le prime manovre di soccorso, alcuni operatori sanitari che si trovavano sul posto che hanno anche allertato un’ambulanza ed il medico del Poliambulatorio del paese ma per il piccolo non c’è stato nulla da fare. Era già morto.

Straziante il dolore dei genitori del bambino che erano in spiaggia con lui e non riescono a capacitarsi di come sia potuta accadere una simile sciagura. La madre del piccolo, scoperta la tragica fine del suo bimbo, si è sentita male ed è stata portata all’ospedale di Licata sotto choc.

Sulla spiaggia di contrada Ciotta, non appena è scattato l’allarme, sono intervenuti gli agenti del commissariato di polizia di Palma di Montechiaro, coordinati dal vice questore aggiunto Angelo Cavaleri. La polizia ha eseguito i rilievi di rito ed ha segnalato l’ accaduto al sostituto di turno in procura ad Agrigento.
Poi sulla spiaggia è arrivato il medico legale, inviato dal pm, per la constatazione del decesso.
Il corpicino del piccolo è stato portato nell’obitorio del cimitero di Palma di Montechiaro.Oggi il pm deciderà se fare eseguire, o meno, l’ esame autoptico.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.