PALMA DI MONTECHIARO – Bomba davanti istituto religioso, fatta brillare dagli artificieri

C’erano circa 70 grammi di polvere da sparo, una batteria ed un orologio utilizzato probabilmente per l’innesco. Una vera e propria bomba rudimentale che gli artificieri della polizia di stato hanno fatto brillare ieri sera ancor prima che il marchingegno potesse esplodere. Paura e tensione alle stelle ieri sera a Palma di Montechiaro (Agrigento), dove polizia e carabinieri hanno lavorato fino a notte fonda in via Amendola in seguito al ritrovamento di un pacco sospetto adagiato ai piedi della porta d’ingresso del “Collegio di Maria”, una struttura religiosa gestita da un gruppo di suore e che svolge prevalentemente attività di scuola materna ed orfanotrofio.

Fin dai primi accertamenti i poliziotti avevano capito che si trattava di un vero pacco bomba: in rumore meccanico di un orologio proveniente dal pacco sospetto ha fatto subito capire che non si trattava di un falso allarme. Sul posto hanno lavorato gli artificieri della polizia di stato che, una volta arrivati da Palermo, hanno fatto brillare l’ordigno, scongiurando ulteriori rischi. Adesso i poliziotti del Commissariato di Palma di Montechiaro (Agrigento), diretti dal vicequestore aggiunto Angelo Cavaleri e coordinati dalla Procura di Agrigento, indagano per scoprire chi e perché abbia potuto posizionare quell’ordigno rudimentale all’ingresso di quella struttura religiosa.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.