PALMA DI MONTECHIARO – Eseguita l’autopsia sul corpo della 20 enne romena uccisa

A Licata, nella camera mortuaria del cimitero, il medico legale, Paolo Procaccianti, dell’ Università di Palermo, su incarico della Procura di Agrigento, ha eseguito l’autopsia sul cadavere della ventenne romena residente a Naro, Alina Condurache, uccisa mercoledì scorso 3 dicembre a tarda sera a Palma di Montechiaro. Contro la ragazza sono stati sparati due colpi di pistola di medio calibro, probabilmente una 7 e 65, uno all’addome e l’altro sopra l’inguine, che hanno provocato la morte per emorragia interna. Ieri Sera la salma della sfortunata ragazza romena, che risiedeva a Naro, è stata restituita alla famiglia per i funerali.

Il fidanzato di Alina, Angelo Azzarello, 24 anni, di Palma di Montechiaro, al momento si trova in stato di fermo per omicidio, sarà interrogato oggi nel carcere Petrusa, sarebbe intenzionato ad avvalersi della facoltà di non rispondere. L’ arma del delitto non è stata scoperta. Agli atti vi è solo un’ogiva, residuo di uno dei due proiettili.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.