PALMA DI MONTECHIARO – Estorsioni, Dda chiede 7 anni per Giovanni Alotto e 4 anni per Calogero Amato

A Palermo, al palazzo di giustizia, il pubblico ministero della Direzione distrettuale antimafia, Emanuele Ravaglioli, a conclusione delle requisitoria, ha chiesto 7 anni e 6 mesi di carcere a carico di Giovanni Alotto, 32 anni, di Palma di Montechiaro, imputato di 3 episodi di estorsione, e 4 anni per Calogero Amato, 42 anni, palmese anche lui, e che risponde di un solo episodio di estorsione. Il terzo imputato, Giuseppe Mulè, 48 anni, di Palma, è stato giudicato in abbreviato ed è già stato condannato in Appello a 5 anni e 10 mesi di carcere. Uno degli episodi contestati è la presunta estorsione a danno di Claudio Miceli , titolare di una farmacia a Palma, che si sarebbe opposto alla richiesta estorsiva e che è stato anche bersaglio di un agguato a colpi di pistola in automobile tra Palma e Agrigento.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.