PALMA DI MONTECHIARO – Lettera di Ignazio Ribisi bloccata dal carcere

Bloccata una lettera spedita da Ignazio Ribisi, 59 anni di Palma di Montechiaro, più volte condannato per mafia  e altri reati, figura di spessore  di Cosa nostra agrigentina, e vicino al superboss Bernardo Provenzano. La Direzione Distrettuale antimafia sospetta che la missiva  indirizzata alla moglie, e scritta in un incomprensibile tedesco, potrebbe contenere comunicazioni non consentite e comunque che andassero al di là delle semplici parole scritte. E’ stata l’amministrazione penitenziaria a bloccare la spedizione della lettera, poi consegnata  alla magistratura. Nelle settimane scorse Ignazio Ribisi, attualmente detenuto  nella casa circondariale  di Sassari , prima si è rivolto al Tribunale di Sorveglianza della città sarda,  che ha rigettato il ricorso, poi avverso  a questo provvedimento , – ha presentato  una nuova istanza alla Corte di Cassazione, osservando che “non erano state individuate  ragioni relative all’ordine  e alla sicurezza che potessero giustificare  il trattenimento della corrispondenza in oggetto  e che i cittadini non possono essere discriminati per alcuna ragione compresa la lingua , il ricorso è stato giudicato inammissibile dalla Suprema Corte.

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.