Tele Studio98

la forza dell'innovazione

PALMA DI MONTECHIARO – Omicidio Amato: chiesti 18 anni per Raimondo Bonfanti [video]

Il pubblico ministero Santo Fornasier ha chiesto la condanna a 18 anni di reclusione per Raimondo Bonfanti, di 27 anni, di Palma di Montechiaro, perché ritenuto responsabile dell’omicidio di Nicolò Amato, perpetrato nella città del Gattopardo il 22 aprile del 2011.

Il pubblico ministero Santo Fornasier ha chiesto la condanna a 18 anni di reclusione per Raimondo Bonfanti, di 27 anni, di Palma di Montechiaro, perché ritenuto responsabile dell’omicidio di Nicolò Amato, perpetrato nella città del Gattopardo il 22 aprile del 2011.  Il processo a Raimondo Bonfanti si sta celebrando con il rito abbreviato dinanzi al Gup del Tribunale di Agrigento Ottavio Mosti, mentre nei confronti del padre Vincenzo e del fratello Nicola si sta procedendo con il rito ordinario. L’omicidio sarebbe avvenuto perché Nicolò Amato avrebbe messo i lucchetti alle saracinesche del bar-pizzeria “La Fontana” di via Nenni gestito dai Bonfanti in quanto questi ultimi non avrebbero pagato le bollette delle utenze intestate ad Amato che era il proprietario dello stabile.  La sentenza è attesa per lunedì prossimo.

About The Author

Condividi