PALMA DI MONTECHIARO – Omicidio Scopelliti, chiesto rinvio a giudizio di Raimondo Burgio

La Procura di Agrigento, tramite la sostituto procuratore, Emiliana Busto, ha chiesto il rinvio a giudizio di Raimondo Burgio, 37 anni, di Palma di Montechiaro, reo confesso dell’omicidio del cognato, Ignazio Scopelliti, 45 anni, ucciso il 2 novembre del 2018. Burgio, difeso dagli avvocati Francesco Scopelliti e Giovanni Lo Monaco, risponderà il prossimo 18 giugno all’appello del giudice per le udienze preliminari, Francesco Provenzano. Raimondo Burgio ha sparato con una pistola semiautomatica calibro 9, legalmente detenuta, e sarebbe stato da tempo in contrasto con il cognato.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.