PALMA DI MONTECHIARO – “Uccise l’ex fidanzata”, chiesta la conferma della condanna a 17 anni

Il procuratore generale ha chiesto la conferma della condanna di primo grado per il ventisettenne di Palma di Montechiaro Angelo Azzarello, accusato di aver assassinato – nel dicembre del 2014 – la fidanzata Alina Condurache che lo aveva lasciato. In primo grado, il giovane era stato condannato per omicidio – dal giudice per le udienze preliminari del tribunale di Agrigento Alessandra Vella –  a 17 anni di carcere. 

Azzarello, che è rappresentato e difeso dall’avvocato Santo Lucia, attualmente, è ai domiciliari. 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.