Parte un colpo dalla pistola di un collega: muore assistente capo della polizia. Era in servizio alla Questura di Agrigento

Un assistente capo quarantottenne della Questura di Agrigento è morto al poligono di tiro di Soddi ad Abbasanta, in provincia di Oristano, in Sardegna. Si tratta di Sergio Di Loreto che sarebbe stato raggiunto, accidentalmente, all’addome da un colpo partito dalla pistola di un collega. La dinamica della tragedia non è ancora chiarissima e sul posto si sono precipitate le forze dell’ordine per cercare di fare chiarezza. 

L’assistente capo era andato ad Abbasanta – al Caip – per un corso di aggiornamento ed esercitazioni per la sezione Scorte. Ed è proprio durante l’esercitazione di tiro che si sarebbe consumata la tragedia. 

“Una tragedia ci ha portato via, poco fa, Sergio Di Loreto – hanno scritto da ‘Equilibrio sicurezza – Il sindacato dei poliziotti’ –  . Un colpo partito incidentalmente dall’arma di un collega. Aveva lavorato a lungo a Roma alle scorte dell’ispettorato Viminale ed era da poco era tornato nella sua Agrigento. Sul posto è giunto velocemente l’eliambulanza, ma non c’è stato nulla da fare”.

L’assistente capo quarantottenne, molto conosciuto ad Agrigento, era sposato ed aveva tre figli. Incredula, letteralmente sotto choc, l’intera Questura di Agrigento, a partire dal suo massimo vertice: il questore Rosa Maria Iraci. 

FONTE: AGRIGENTONOTIZIE

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.