PARTINICO – Maxi piantagione di droga Arrestato un 38enne incensurato

Più di cento piante di canapa indiana sono state trovate in un magazzino di Partinico, in provincia di Palermo, dalla guarda di finanza. L’arresto è scattato per un incensurato che coltivava la droga nel locale di sua proprietà: nel corso della perquisizione del magazzino è stata individuata una botola di accesso a due locali nascosti e interrati, ai quali si poteva accedere attraverso delle scale estensibili, dove sono state trovate le 119 piante. 

Inoltre, all’interno della struttura era stato allestito un sistema di illuminazione e di aerazione dal valore di migliaia di euro. Sono state sequestrate lampade al sodio, un sofisticatissimo impianto per la circolazione dell’aria integrato da una pompa di calore e da un organizzato sistema di irrigazione, circa 70 sacchi di torba, centinaia di secchi di plastica, un serbatoio per la dispersione dei fitofarmaci, un termometro riportante la temperatura nonché l’umidità presente nell’area interrata.

L’impianto di dispersione del calore e le lampade richiedevano un ingente utilizzo di energia elettrica, prelevata abusivamente dall’impianto pubblico dell’Enel, così come hanno accertato i tecnici. Il proprietario del magazzino, G.M., 38 anni, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.