PARTINICO – Migranti picchiati: 7 arresti

Tre auto bloccano il bus, un gruppo di persone esce e inveisce contro chi è a bordo del mezzo. Poi, calci e pugni. Nel video le immagini che ritraggono l’aggressione a sei migranti avvenuta la notte di Ferragosto fra Trappeto e Partinico. Sette persone sono state arrestate con l’accusa lesioni e violenza privata, aggravati dalla finalità dell’odio etnico e razziale.

Le immagini sono state riprese dalle telecamere di videosorveglianza presenti nel centro di Partinico.

Il gip di  Palermo ha disposto per quattro persone la custodia cautelare in carcere e per altre tre gli arresti domiciliari. Si tratta dei presunti aggressori di sei extracomunitari, cinque dei quali minorenni, e di un’educatrice che a Ferragosto sono stati picchiati e insultati prima a Trappeto e poi a Partinico.

In carcere sono stati portati Antonino Rossello, 40 anni, Roberto Vitale, 33 anni, Salvatore Vitale, 49 anni, Emanuele Spitaleri, 37 anni, tutti di Partinico. Ai domiciliari vanno Valentina Mattina, 28 anni di Partinico, Giacomo Vitale, di Alcamo, 71 anni e Rosa Inverga, 62 anni.

Le indagini sono partite a seguito della denuncia presentata il 16 agosto 2018 da sei ragazzi di origine gambiana ospiti della comunità alloggio “Mediterraneo” di Partinico e da un’educatrice del centro.

A seguito dell’accaduto, i giovani extracomunitari, cinque dei quali minorenni e l’educatrice della comunità avevano tutti riportato lesioni e contusioni con prognosi tra i quattro e i venti giorni.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.