Peschereccio di Mazara del Vallo sequestrato in Tunisia

Il peschereccio  mazarese Pindaro è stato sequestrato da una motovedetta tunisina  mentre si trovava nel Canale di Sicilia, al limite della zona  denominata «Mammellone». Ne ha dato notizia il presidente del  Distretto produttivo per la pesca Cosvap, Giovanni Tumbiolo.  «Attualmente – ha detto  Tumbiolo – il peschereccio sta navigando verso il porto di Sfax.  Sembrerebbe che al momento del fermo non sia stata usata alcuna  violenza verso l’equipaggio. Ho già attivato i canali  diplomatici affinchè si giunga al più presto al suo rilascio». Il peschereccio Pindaro ha a bordo sette uomini, di cui tre  mazaresi, tra i quali il comandante Vito Perniciaro, e quattro  tunisini. L’armatore è Matteo Giacalone.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.