PETROSINO – La piccola Desiree non ce l’ha fatta: scomparsa una settimana dopo l’incidente

“Desiree – 13 mesi – non ce l’ha fatta ed è come se fosse morta una figlia di tutta la cittadinanza di Petrosino. Piango insieme ai familiari con immenso dolore. Riposa in pace angioletto”. Con queste parole, dalla sua pagina ufficiale di facebook, il sindaco di Petrosino, Gaspare Giacalone, ha dato notizia a tutti i suoi concittadini della morte della piccola Desiree, scomparsa una settimana dopo il terribile incidente stradale che ha strappato la vita anche alla sua mamma, Valentina Zerilli e alla sorellina che la donna aveva in grembo.

Già dalla scorsa settimana, dopo il terrificante schianto avvenuto in via Regione siciliana, in cui sono rimaste coinvolte l’Alfa Romeo 147 sulla quale si trovava Valentina – incinta alla 23esima settimana – e la piccola Desiree, seduta dietro, nel suo seggiolino, e una Mercedes Brabus guidata da un trentenne di Marsala (lievemente ferito), le condizioni della piccola erano apparse disperate. I sanitari del 118 intervenuti sul posto pochi minuti dopo l’incidente l’avevano caricata sull’ambulanza e l’avevano trasportata nell’ospedale di Mazara del Vallo, ma il colpo era stato davvero violentissimo, troppo violento per una bimba così piccola.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.