“Ponte Himera, il bluff grillino”

La campagna elettorale per i ballottaggi in Sicilia è alle battute finali. E’ Gela la piazza calda dove il candidato del Pd Angelo Fasulo, sostenuto anche dal governatore Rosario Crocetta, dovrà vedersela con l’outsider grillinino Domenico Messinese, del M5s e appoggiato, in questa tornata anche dal Ncd del candidato sconfitto al primo turno Lucio Greco. 

Battaglia a colpi di slogan e annunci, fatti puntualmente smentiti dalla controparte. L’ultima è di stamattina, stavolta è Crocetta e “sbugiardare” il M5s.

“Certo che la notizia che con 350 mila euro i grillini interverranno per riaprire la bretella, se non fosse persino tragica per le inutili illusioni che crea e per la demagogia politica, meriterebbe una fragorosa risata. E’ come dire che vogliono prosciugare il mare col secchiello”.

“L’intervento sul ponte Himera, sulla frana e la bretella – continua il presidente – è di complessivi 30 milioni di euro e la semplice costruzione della bretella costerà circa 2 milioni, costruzione che va accompagnata dalla messa in sicurezza della zona, proprio attraverso la demolizione del ponte. I grillini – aggiunge Crocetta – sono molto bravi quando fanno la denuncia, ma onestamente quando si inseriscono nelle questioni che attengono alla governabilità delle cose, di danni ne fanno e creano illusioni lontane dalla realtà. Il governo nazionale ha già stanziato i fondi per l’intervento sulla bretella e sul ponte, nominando un commissario dell’Anas che è già al lavoro per le attività necessarie”.

“La nuova bretella insiste su terreni privati, non pubblici e, su quei terreni è necessario ricorrere all’occupazione di urgenza per pubblica utilità, per evitare contenziosi con i privati. Così come si sta procedendo alla messa in sicurezza della frana che non può continuare ad avanzare, per evitare che le carreggiate cadano sulla nuova bretella. L’intervento è già incardinato e si sta lavorando, ma per i grillini tutto questo non conta, l’importante è sparare la notizia, che è una bufala, ma questo appunto non conta dato che domenica e lunedì si vota e la bufala sarà servita a prendere in giro la gente. E da lunedì – conclude il presidente – toccherà al governo risolvere i problemi e soldi dei grillini saranno destinati ad altro”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.