Porto di arma clandestina e ricettazione arrestato un minorenne e denunciato un altro

I Carabinieri della Stazione di Ravanusa, ieri notte, hanno tratto in arresto un giovane di 15 anni di origine tunisina e denunciato un altro 16enne di origine romena, entrambi residenti a Ravanusa, ritenuti responsabili dei reati di porto di arma clandestina e ricettazione, nonché per porto di armi od oggetti atti ad offendere.
Nello specifico, la pattuglia della suddetta Stazione mentre era impegnata nel consueto servizio di controllo del territorio, sorprendeva i due giovani lungo la via Tintoria; il primo, con al seguito una pistola marca Mauser mod.1934 cal.7.65 browning con matricola abrasa e relativo caricatore privo di colpi; il secondo, in possesso di un noccoliere e di un disco metallico con 4 lame.
Per i fatti appena descritti, dopo le formalità di rito, il 15enne veniva tratto in arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Palermo, condotto presso il Centro di Prima Accoglienza “Morvillo” di Palermo. L’altro complice, veniva invece denunciato in stato di libertà.
Questa mattina si è tenuto a Palermo l’udienza di convalida, nel corso della quale l’arresto veniva convalidato e disposta nei confronti del giovane la permanenza presso il Centro d’accoglienza minorile.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *