PORTO EMPEDDOCLE – “Scorta”, esplode il caso Paolo Ferrara

L’ex sindaco di Porto Empedocle, Paolo Ferrara, sotto scorta, intervistato al Tg1, ha denunciato che la sua automobile ha subito una manomissione alle ruote all’interno della zona di competenza della Questura. La vettura, non blindata e con parecchi chilometri, e con limiti territoriali per gli spostamenti, è stata acquistata dallo stesso Ferrara che ha inoltre rivelato di avere ricevuto una decina di giorni addietro l’ennesima telefonata di minacce di morte. Il sindacato di Polizia Spir sollecita subito una indagine e il segretario Antonino Alletto afferma : “le parole della giornalista ci indignano, speriamo che siano il frutto di un gioco di parole prive di qualsiasi fondamento, è inaccettabile il solo pensiero che all’interno della nostra Questura o di una qualsiasi Questura d’Italia possa essersi consumato un atto così grave quale la manomissione di una autovettura abilitata alle scorte. Su questo chiederemo le necessarie spiegazioni e constateremo la veridicità di quanto denunciato”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.