PORTO EMPEDOCLE – Picchiò la moglie ma non la violentò: condannato

Un muratore di Porto Empedocle, S.D., di 46 anni, è stato assolto dalla pesante accusa di aver costretto la consorte , sotto la minaccia di un coltello, ad avere rapporti sessuali. Il 46 enne è stato ritenuto colpevole del reato di maltrattamenti nei confronti della donna che lo aveva denunciato. Il muratore fu denunciato dalla moglie che sosteneva di essere stata picchiata a partire dal 2010, ma soprattutto raccontò un episodio particolarmente brutale di cui sarebbe rimasta vittima. La sentenza è stata emessa dal collegio della seconda sezione penale presieduta da Luisa Turco.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.