PORTO EMPEDOCLE – Anna Messina chiede revoca della cauzione dell’obbligo di dimora

E’ tornata libera dopo la scadenza dei termini, effetto della decisione della Corte di Cassazione di annullare, con rinvio, la condanna per concorso esterno in associazione mafiosa, ora chiede la revoca della cauzione e dell’obbligo di firma. Lei è Anna Messina, 39 anni, sorella del boss ergastolano Gerlandino Messina, di Porto Empedocle. I difensori della donna hanno effettuato la richiesta ai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Agrigento che si sono riservati di decidere nelle prossime ore. La Messina era finita indagata per essere considerata, dagli investigatori, la “postina” del fratello quando costui era latitante.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.