PORTO EMPEDOCLE – Bottiglia incendiaria contro pasticceria “Albanese e figli”

Ancora un’attentato intimidatorio, il terzo negli ultimi mesi ai danni della pasticceria “Albanese e figli” di Porto Empedocle. Ma stavolta il fatto è ancora più grave visto che i malviventi non si sono preoccupati che il locale fosse aperto al pubblico e hanno lanciato una molotov da una auto in corsa. I proprietari del bar si sono subito preoccupati di spegnere le fiamme e fortunatamente tutti i presenti, all’interno del locale sembra c’erano dei clienti, non hanno avuto conseguenze. Precedentemente nel mese di luglio l’auto di uno dei figli era stata distrutta dalle fiamme poi è stata l’altra auto in uso ad una figlia ad avere la stessa sorte. I poliziotti del commissariato di Porto Empedocle diretti da Cesare Castelli hanno avviato da tempo le indagini per risalire agli autori ed alle motivazioni di tali gesti.

Si ipotizza in tal senso un’azione intimidatoria da parte del racket delle estorsioni o vendette e rivalità commerciali.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.