PORTO EMPEDOCLE – CAMILLERI: “Sto con gli operai di Italcementi fermiamo iene e speculatori”

“E’ stata una doccia fredda tornare nella mia città dopo tre anni e trovare la notizia che 300 lavoratori della cementeria perderanno il proprio posto”. Lo scrittore Andrea Camilleri durante l’inaugurazione delle Fosse di Torre Carlo V, a Porto Empedocle (Ag), si è schierato con gli operai della Italcementi, che ha deciso di bloccare la produzione a partire dal terzo trimestre di quest’anno.

“Ho la piena fiducia che supereremo questo momento, ma dobbiamo essere tutti uniti. In Italia – ha aggiunto – è il momento degli speculatori, di chi, come le iene vuole vivere sulla crisi. Per quanto mi sarà possibile cercherò di fare qualcosa per i lavoratori, perché mi reputo, in un certo senso, un loro fratello maggiore”.

L’arciprete don Angelo Brancato ha detto che “quando le aziende vanno bene i lavoratori continuano a percepire il loro stipendio ma quando le cose vanno male tocca ai lavoratori pagare”. Intanto gli operai proseguono la loro protesta davanti all’impianto, lungo la statale 115, e ieri alla prefettura di Agrigento si è svolto un vertice al quale hanno partecipato il sindaco e i sindacati.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.