PORTO EMPEDOCLE – Da 8 mesi netturbini senza stipendio

Da 8 mesi non incassano lo stipendio. Non hanno più i soldi per fare la spesa e meno che mai per pagare le bollette e l’affitto di casa. Sono gli operatori ecologici che prestano servizio a Porto Empedocle. Netturbini che, si sono ritrovati davanti al municipio per un sit- in . Il primo dei due che sono stati previsti. Dalla Cgil è stato proclamato lo stato di agitazione e la prossima settimana si andrà allo sciopero, per una situazione insostenibile e non più accettabile.

Il consigliere comunale di Porto Empedocle, Giuseppe Todaro, di Sicilia Futura, ha invitato la sindaca, Ida Carmina, a relazionare su come si intenda affrontare il perdurante problema del mancato pagamento degli stipendi ai netturbini, in attesa di 8 mensilità e che manifestano innanzi al Municipio, ed agli impiegati comunali, in attesa della mensilità di aprile. Todaro afferma: “Ho chiesto alla Presidente del Consiglio, Marilù Caci, di organizzare in tempi brevi un consiglio comunale straordinario per discutere della questione. Gli empedoclini non possono subire oltre al danno di pagare la tassa sui rifiuti più alta di sempre, anche la beffa di non avere un servizio adeguato e tenersi i rifiuti dentro le proprie abitazioni.”

Il consigliere comunale, Giuseppe Todaro
Il consigliere comunale, Giuseppe Todaro
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *