PORTO EMPEDOCLE – Divieto di dimora per il medico Savatteri

Cade l’accusa di associazione a delinquere, resta in piedi quella di truffa. In ogni caso il provvedimento cautelare viene attenuato: il medico di base Andrea Savatteri, 62 anni, indagato nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta truffa nella vendita dei farmaci, dovrà osservare solo il divieto di dimora a Porto Empedocle, suo comune di residenza. Revocato, invece, il divieto di soggiornare nel capoluogo. Queste le decisioni dei giudici del tribunale del riesame di Palermo che ieri mattina hanno depositato il provvedimento col quale accolgono in parte le tesi dei difensori, gli avvocati Giuseppe Scozzari e Salvatore Collura. Il collegio di giudici presieduto da Antonella Consiglio ha ritenuto insussistente l’accusa di associazione per delinquere.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.