PORTO EMPEDOCLE – Droga e furti, arrestati tre giovani

I poliziotti del Commissariato di Porto Empedocle hanno arrestato tre giovani del luogo, ritenuti responsabili di detenzione di sostanze stupefacenti, furto aggravato, ricettazione e riciclaggio. Si tratta di Giuseppe Romeo, 20 anni, Giovanni Cipolla, 22 anni, e Carmelo Burgio, 22 anni. In particolare, intorno alle 14 di ieri, a seguito di segnalazione al centralino del 113, la volante, unitamente alle pattuglie della sezione anticrimine di Palermo, sono intervenuti nel quartiere Ciuccafa, dove le parti offese del furto di un motociclo avevano visto alcuni giovani intenti ad armeggiare sul motoveicolo da cross, asportato nella mattinata ad Agrigento. Gli agenti, coordinati dal vice questore aggiunto Cesare Castelli, su indicazione delle parti offese si sono dati all’inseguimento di alcuni giovani, indicati come autori del furto che, alla vista delle auto della Polizia, si erano dati alla fuga nelle campagne circostanti. I tre giovani sono stati rintracciati e bloccati dentro un casolare. A seguito di perquisizioni sull’uscio di un magazzino di proprietà del padre del Cipolla, ma in uso agli indagati, è stato rinvenuto il motoveicolo oggetto del furto, un secondo motoveicolo, provento di furto perpetrato in data 19 marzo in via Imera di Agrigento, ed un terzo motoveicolo con il numero di matricola abraso, senza targa di riconoscimento e pertanto di certa provenienza illecita e non identificabile. Sempre all’interno del magazzino è stato trovato un panetto di sostanza presumibilmente stupefacente del tipo hashish del peso di circa 100 grammi, un involucro di carta contenente polvere bianca verosimilmente cocaina di quasi 10 grammi, ed altro materiale ritenuto utile alla prosecuzione delle indagini.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.